Cinque curiosità sul vino

Cinque curiosità sul vino

Cinque curiosità sul vino – Grazie ad internet si trovano tantissime pagine dedicate ai vini.  Girovagando nel web ho trovato alcune chicche sul mondo del vino e dei suoi amanti bevitori.

  1. La prima curiosità è alquanto antica, risalendo all’Impero romano. Si narra che gli antichi romani non brindassero con il semplice scopo odierno di augurio e felicità, ma il loro tocco dei bicchieri era più intenso. In un’epoca dove gli omicidi erano all’ordine del giorno, far toccare i bicchieri tra loro doveva avvenire con più enfasi, facendo sì che un po’ di vino passasse da un bicchiere all’altro così da scongiurare il rischio di avvelenamenti. CIN-CIN!
  2. Perché le bottiglie di vino sono da 75cl e non da 1l? Ci sono diverse spiegazioni, la prima potrebbe essere che questa unità di misura sia stata tramandata dalla cultura inglese, gli inglesi misuravano il volume in galloni imperiali. Ogni gallone è in 4,5 litri. Ogni cassa di vino conteneva 2 galloni, che divisa in 12 bottiglie dà come risultato 75 centilitri ognuna. La seconda spiegazione è data dal fatto che i mastri vetrai riuscissero con un solo soffio a creare delle bottiglie di circa 75cl
  3. Secondo l’ultimo rendiconto 2017 dell’OIV, l’Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino, il paese al mondo con più varietà di viti è la Georgia, con 524 varietà di vite, seguita dal Canada, con le sue 474. Medaglia di bronzo per l’Italia e le sue 453 varietà.
  4. Un tappo di Champagne viaggia in media alla velicità di 65km/h, anche se sia stato battuto un record, dove il tappo abbia sfrecciato oltre i 100km/h.
  5. Perché l’ultimo bicchiere è della staffa? Questa espressione risale all’800, quando ci si concedeva l’ultimo bicchiere prima di congedarsi dagli amici con un piede già sulla staffa del proprio cavallo.